Asus PA329Q - TECHFIVE | Soluzioni Informatiche.

Monitor Asus PA329Q con tecnologia Quantum Dot

Hardware

Il display Asus PA329Q appartiene alla serie ProArt ed offre una riproduzione accurata dei colori e ed è progettato per i professionisti della grafica.

Asus PA329Q è il monitor perfetto per fotografi, grafici e addetti al montaggio.

Il monitor professionale ASUS ProArt PA329Q è ideale per l’editing video di fascia alta, grazie ad una vasta gamma di colori e per l’eccezionale fedeltà di riproduzione, con la possibilità di visualizzare video 4K UHD fino a 60Hz.

Asus PA329Q è un monitor con pannello LCD di tipo IPS da 32 pollici, risoluzione Ultra HD (3.840 x 2.160 pixel) ma soprattutto 1,07 miliardi di colori visualizzabili, precalibrato in fabbrica e completo di report sulle prestazioni cromatiche (E<2,0perRgbe E<1,0perAdobe Rgb).

L’unità di retroilluminazione è costituita da Led blu e da un filtro con quantum dot (Qdef, Quantum Dot Enhancement Film) fornito da 3M, consentendo a PA329Q il supporto 100% Rec. 709, 100 %sRGB, 99,5% Adobe RGB, 90 %dCI-P3 e Rec. 2020 degli spazi di colore per la produzione e l’editing video.

Inoltre, la tecnologia IPS consente ampi angoli di visualizzazione senza alcun cambiamento di colore, anche guardando PA329Q da angolazioni estreme.

La base squadrata è in plastica nera e supporta l’inclinazione, la rotazione, il pivot e la regolazione dell’altezza. Mentre buona parte del retro è traforata per far passare l’aria di raffreddamento.

Nel rigonfiamento centrale, sul lato superiore, sono nascosti due piccoli altoparlanti puntati verso l’alto (2 x 3 watt di potenza). Il monitor Asus PA329Q integra una vasta gamma di connessioni e supporta riproduzione di contenuti 4K UHD a 60Hz tramite DisplayPort 1.2, mini DisplayPort 1.2, e le sue quattro porte HDMI (v2.0). In aggiunta, integra cinque porte USB 3,0 e un card reader 9-in-1 per le vostre schede di memoria.

Completano la dotazione un’uscita miniJack per le cuffie, un hub USB 3.0 con due porte dietro e tre a sinistra sul fianco, appena sotto lo slot per schede SD. I comandi sono nascosti dietro il lato destro in basso e sono costituiti da una serie di pulsanti e da un piccolo joystick.

L’elettronica interna gestisce i colori a 10 bit e usa una lookup table interna (LUT) a 14 bit.

Abbiamo tante funzioni “extra”, come QuickFit, che mette in sovraimpressione su schermo alcuni formati predefiniti (es. A4), oppure il filtro per la luce blu integrato, regolabile su vari livelli di intensità, o ancora il Picture-by-Picture, che vi consente di affiancare fino a 4 sorgenti diverse, ciascuna con la sua porzione di monitor dedicata, o il Picture-in-Picture, che inserisce una sorgente secondaria all’interno di una principale.

La tecnologia ASUS ProArt Calibration Technology consente: avanzati setup con 5 diversi spazi di colore e diverse ulteriori opzioni con i principali parametri Standard sRGB, regolazioni e calibrazioni perfette grazie ad un algoritmo compensato della luminosità che riduce lo spostamento dei colori sullo schermo.

ASUS ProArt Calibration Technology salva tutti i profili dei parametri colore sul chip IC di l PA329Q invece che sul l PC. Questo consente si collegare PA329Q a diversi dispositivi senza continuamente cambiare le impostazioni. Questo riduce anche l la distorsione di segnale tra l IC e l LCD. I profili colore possono essere facilmente attivati utilizzando l gli hotkey sul l monitor anche senza PC o calibrazione.

Con ASUS QuickFit Virtual Scale, Asus PA329Q vi offre con una sovrapposizione di griglia sullo schermo, quindi è possibile allineare e le anteprime di foto e documenti nelle loro dimensioni reali prima della stampa.

ASUS Flicker-Free, certificata dai laboratori TÜV Rheinland, progettata per ridurre il lampeggio ed ottenere maggiore comfortvisivo. Questa tecnologia consente di ridurre al minimo l’affaticamento della vista e altri disturbi dannosi, soprattutto quando si trascorreno lunghe ore davanti al display.

A livello di OSD è possibile attivare la visualizzazione in un riquadro (PiP) di una seconda sorgente video oppure suddividere lo schermo in due, tre o quattro zone, per mostrare altrettanti input. Per ciascun ingresso è consentito anche scegliere un preset cromatico diverso, l’ideale per confronti in tempo reale.

La fedeltà dei colori è quindi impressionante ed ampiamente personalizzabile con vari profili, mentre la luminosità è spalmata in maniera omogenea su tutta la superficie, senza visibili zone più ombrose, e la finitura opaca riesce piuttosto efficacemente a combattere i riflessi, sebbene una superficie così ampia non possa esserne immune.

Maggiori informazioni sulla pagina web del Produttore.

Riguardo l'Autore